Linkedin

Facebook

Twitter

Instagram

TopNetwork ha partecipato al “Big Data e Intelligenza Artificiale per imprese e start-up”

Mercoledì 5 dicembre 2018 presso la sede della Link Campus University si è tenuta la tavola rotonda “Big Data e Intelligenza Artificiale per imprese e start-up” organizzata da Polis – Scuola Universitaria per la formazione politica in collaborazione con Invitalia, l’Agenzia nazionale per lo sviluppo d’impresa.

All’evento moderato dal dottor Francesco Tufarelli, dirigente della Presidenza del Consiglio dei Ministri, hanno preso parola Giuseppe Savio, Responsabile del Dipartimento di Robotica di TopNetwork SpA, Andrea Riberti, Innovation Manager e Startupper di Enel X, Luigi Carrozzi, funzionario presso il Garante per la protezione dei dati personali, Sergio Buonanno, Amministratore Delegato di Invitalia Ventures SGR, Pasquale Russo, Direttore Generale Link Campus University, Salvatore Santangelo, Presidente di Roma Creative Hub e Flavia Marzano, Assessora Roma Semplice di Roma Capitale.

Nello specifico, il dottor Savio ha iniziato l’intervento spiegando in che modo agisce l’Intelligenza artificiale e afferma: “L’intelligenza artificiale estrapola informazioni da una massa di dati apparentemente non correlati tra loro, quindi possiede questa capacità di imparare che si basa sulla matematica, sugli algoritmi e sulle scienze deterministiche”.

Il fisico ha successivamente introdotto il tema dell’etica e della politica e ha portato l’attenzione su come si accede ai dati estratti: “per chi fa Scienze sono dati autoprodotti mentre per chi si occupa di comportamento umano entra in gioco la componente etica”. Gli interrogativi etici e politici emergono perché sorgono sempre più interrogativi sul rapporto uomo-macchina. Come fare allora? Sicuramente sarà necessario assicurarsi che le Intelligenze Artificiali non siano dannose per gli esseri umani, ma d’altro canto bisognerà riflettere sulla morale stessa delle macchine.

“Le start-up affrontano la tematica dell’intelligenza artificiale come una sorta di speculazione, mentre le imprese tendono a ragionare in termini di esigenze reali”, conclude Savio, sottolineando come TopNetwork, in quanto azienda impegnata anche nella Pubblica Amministrazione, sta affrontando questa tematica, cercando appunto di dotare l’Intelligenza Artificiale di un’etica, perché “la difficoltà non sta nel risolvere i problemi ma come questi vengono risolti”.

Clicca qui per visualizzare la brochure dell’evento

Evento Big Data e Intelligenza Artificiale per imprese e start-up
WordPress Lightbox