Linkedin

Facebook

Twitter

Instagram

SR01X: l’Intelligenza Artificiale ad alta quota

Negli ultimi anni, la robotica si è evoluta notevolmente: il mercato dei droni è sempre più ricco di soluzioni verticali per l’applicazione di tecnologie innovative in diversi settori. In linea con questi cambiamenti, la divisione Robotica di TopNetwork ha deciso di dare il proprio contributo con lo sviluppo di SR01X, un robot che si presta come strumento avanzato per il monitoraggio ambientale e di infrastrutture critiche.

Autonomia di precisione

I robot presenti oggi sul mercato, per quanto evoluti, richiedono l’intervento di un operatore a terra; condizione che inevitabilmente si ripercuote sui costi di gestione di una missione. I responsabili della divisione Robotica, in collaborazione con INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) co-detengono un brevetto per l’atterraggio autonomo di precisione sub-centimetrico. Grazie all’impiego del GPS e del modulo LTE integrato, SR01X può essere teleguidato a distanza, senza quindi la necessità di avere un operatore sul posto. L’Intelligenza Artificiale consente al robot di decollare, atterrare, ricaricarsi ed effettuare missioni in completa autonomia.

I vantaggi del CAN-bus

Comunemente a tutti i robot della divisione Robotica, SR01X offre considerevoli vantaggi sia dal punto vista delle performance che della sicurezza, grazie all’utilizzo dello standard CAN-bus (Controller Area Network). Questo standard mette in comunicazione i sottosistemi del robot in maniera sicura, veloce e ridondante, consentendogli di operare senza problemi anche in ambienti fortemente disturbati dalla presenza di onde elettromagnetiche e garantendo livelli di affidabilità che lo rendono concettualmente più simile ad un aeromobile che a un drone.

Intelligenza Artificiale: mappature 3D ed ostacoli

SR01X è equipaggiato con un comparto sensoristico che gli consente di muoversi autonomamente, creando una mappatura 3D dell’ambiente in cui si trova, in tempo reale. Grazie all’Intelligenza Artificiale, SR01X è in grado di interpretare le informazioni ricavate dal comparto sensoristico e di tradurle in movimento. Pertanto, il robot è in grado di scoprire e memorizzare nuovi ambienti e di muoversi autonomamente, evitando eventuali ostacoli durante il volo.

Connessione e Chat

Un ulteriore punto di forza di SR01X è il modo con cui il robot si connette al mondo. SR01X non ha bisogno di appoggiarsi ad infrastrutture di rete locale, poiché la sua architettura lo rende un vero e proprio Hotspot in grado di fornire una rete e di condividerla con gli operatori a terra o con altri robot della famiglia sviluppati dalla divisione Robotica. Inoltre, SR01X è dotato di un protocollo che consente agli operatori autorizzati di chattare con il robot attraverso programmi di messaggistica istantanea, utilizzando la crittografia end-to-end, da qualunque parte del mondo.

WordPress Lightbox